Città di Vico EquenseCittà di Vico Equense

39748457_2166461653627308_8980023291557183488_n

Vico Equense – Penultimo appuntamento con «Vico Borghi, piazze e terrazze», la rassegna organizzata dall’amministrazione comunale e promossa dall’assessorato al turismo di Vico Equense in collaborazione con il maestro Paolo Scibilia, direttore artistico della S.C.S. Società dei Concerti di Sorrento. Sabato, alle ore 19, a Villa Giusso ai Camaldoli di Arola con i «Solitaire Ensemble», protagonisti di «Wolfgang», omaggio a Wolfgang Amadeus Mozart con la trascrizione dalle celebri opere e sinfonie del genio salisburghese. Il Trio (composto da Alfredo Natili, clarinetto; Renato Settembri, clarinetto e Roberto Petrocchi, corno di bassetto) nasce all’interno del Quintetto Italiano di Clarinetti Solitaire Ensemble con l’intento di promuovere la musica cameristica che Mozart ha scritto per uno degli strumenti a lui più caro, il clarinetto appunto, al quale ha dedicato pagine immortali di sublime bellezza formale e musicale. Tali composizioni sono eseguite anche con due clarinetti e fagotto o con tre corni di bassetto (il Trio di Clarone di Sabine Meyer è l’antesignano di questa formazione). Il Trio del Solitaire Ensemble propone il repertorio nella formazione di due clarinetti e corno di bassetto perchè “l’impasto” sonoro risulta essere più omogeneo e nel contempo ben distinto nell’insieme della tessitura strumentale nella quale il timbro del corno di bassetto, morbido e suadente, nasale e velato, crea sonorità suggestive, a volte misteriose, sicuramente emozionanti.