Città di Vico EquenseCittà di Vico Equense

Vico Equense, al via il censimento della popolazione e delle abitazioni

Vico Equense – Da lunedì 1° ottobre l’Istat avvia il censimento permanente della popolazione e delle abitazioni che quest’anno, per la prima volta, prevede l’effettuazione della rilevazione con cadenza annuale e non più decennale. Un cambiamento che fornirà informazioni utili per le istituzioni, per le politiche economiche e sociali, per sapere leggere e valutare in modo tempestivo l’evoluzione del nostro Paese e saper guardare al futuro. Il nuovo censimento, infatti, produrrà annualmente i dati di base per comprendere e intervenire più efficacemente sulla soddisfazione dei bisogni degli individui e delle famiglie nelle diverse fasi della vita e per programmare e gestire i servizi sul territorio.  Cambia il censimento e di conseguenza si evolvono l’organizzazione, il questionario, gli attori sul territorio, la rete di rilevazione e la campagna di comunicazione. Innanzitutto sarà basato sia su fonti amministrative che su rilevazioni campionarie e sfrutterà i dati disponibili in modo più efficace. Aumenteranno e miglioreranno le tempistiche del rilascio dei dati, con un sostanziale taglio dei costi della rilevazione per l’amministrazione pubblica. Il censimento annuale, inoltre, non utilizzerà più questionari cartacei: la rilevazione si svolgerà in parte direttamente sul web e in parte e sarà affidata ad un rilevatore con tablet fornito da Istat. Per le operazioni in questione, è stato istituito l’ufficio comunale di censimento, il cui responsabile è il dottor Giuseppe Flavio Esposito, con sede nell’ufficio anagrafe del Comune di Vico Equense. Per lo svolgimento delle attività, saranno impiegati 3 rilevatori, che si recheranno in varie zone del Comune, individuate direttamente dall’Istat, prima per la verifica dei numeri civici e successivamente per effettuare l’intervista alle famiglie selezionate. I rilevatori si presenteranno muniti di regolare cartellino (con foto di riconoscimento) e del tablet.

Parte il Censimento permanente della popolazione e delle abitazioni

Vico Equense. Il Comune si connette all’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente

Il Sindaco Buonocore: «L’aver conseguito questo risultato ci consentirà di evitare duplicazioni di comunicazione tra le Pubbliche Amministrazioni» 

Vico Equense
 – Dal 5 novembre 2018 il Comune di Vico Equense entrerà nell’Anagrafe nazionale popolazione residente (Anpr), la banca dati nella quale confluiranno progressivamente le anagrafi comunali di tutto il territorio nazionale; un sistema integrato che consente ai Comuni di svolgere i servizi anagrafici, ma anche di consultare o estrarre dati, monitorare le attività, effettuare statistiche. Per consentire le operazioni di trasferimento dell’archivio anagrafico del Comune di Vico Equense sui server del Ministero dell’Interno, che comportano un aggiornamento dall’archivio anagrafico, l’Amministrazione comunale guidata dal Sindaco Andrea Buonocore ha avviato le operazioni per il riordino dei numeri civici non rispondenti alle regole impartite dall’Istat, che variano da semplice riscrittura per esteso del nome della strada, eliminando le abbreviazioni e le lettere puntate, indicando i numeri ordinali “in lettere e per esteso”. I messi notificatori del Comune consegneranno a breve gli avvisi ai cittadini individuati dall’ufficio anagrafe. “Sono consapevole – spiega il Sindaco Buonocore – delle difficoltà collegate a un intervento del genere. Voglio chiarire due cose. Primo punto: Il Comune esegue la correzione anagrafica dei residenti negli archivi comunali. Secondo punto: Le correzioni effettuate, al fine di eliminare per quanto possibile disagi agli utenti, saranno inviate all’ASL, all’INPS, all’Agenzia delle entrate e MCTC.” Il Sindaco, pertanto, “invita i cittadini a collaborare con gli incaricati del Comune”.

Manifesto revisione civica comunale_001

1 2 3 4 37