Città di Vico EquenseCittà di Vico Equense

VICO SOIRÉE – Passeggiando sotto le stelle

VICO SOIRÉE

VICO SOIRÉE

Sta per partire a Vico Equense una nuova particolarissima iniziativa, “Vico Soirée”: l’ appuntamento settimanale, previsto ogni giovedì dalle 19:30 metterà in risalto e valorizzerà il brand “Made in Vico” attraverso suggestioni musicali e artistiche variegate.
La manifestazione, organizzata dall’A.CO.V.E. con il sostegno del Comune di Vico Equense, intende sviluppare e promuovere un diverso e più ampio concetto di brand turistico culturale e commerciale. Le serate si svolgeranno nel centro cittadino, in cui ogni giovedì saranno chiuse al traffico due strade diverse che diventeranno la cornice in cui incastonare eventi di arte varia di alta qualità e suggestione con performance musicali intrecciate a letture ”ad alta voce”di brani della letteratura classica più conosciuta. Saranno allestiti dei veri e propri salotti culturali dove la musica cantautore giocherà un ruolo importante: As Madalenas,Tommaso Primo, sono solo alcuni dei quattordici artisti che si esibiranno da maggio a giugno a Vico Equense. Da segnalare anche la partecipazione di Catena Fiorello con il suo ultimo libro in uscita il 4 maggio e l’incontro con alcuni tra gli autori dell’antologia dedicata a Pino Daniele, “Ho sete ancora”! L’arte nelle sue molteplici forme di espressione prenderà vita durante le “soirèe”, coinvolgendo il pubblico in performance live di artisti specializzati in street art e comics.Vico Soirèe rappresenta una nuova importante opportunità per il turismo, la cultura e il commercio “Made in Vico” di aprirsi ad un più vasto e variegato pubblico, mettendo in luce, ancora una volta le eccellenze e l’alta qualità dei prodotti del territorio, promuovendo inoltre marchi nazionali e internazionali prestigiosi che da sempre arricchiscono le vetrine delle attività commerciali della cittadina costiera.

Arte e Scienza

Arte & Scienza

30 opere di artisti internazionali illustrano la scoperta del bosone di Higgs

Arte e Scienza

Arte e Scienza

Il castello Giusso, su iniziativa del Museo Mineralogico Campano – Fondazione Discepolo, apre le sue porte a turisti e cittadini unendo Arte e Scienza il tutto con il suggello della presenza di un premio Nobel. Dal 30 Aprile, con inaugurazione alle 18.30, al 6 Maggio presso il Castello Giusso di Vico Equense nell’ambito della mostra “Arte & Scienza, 30 opere di artisti internazionali illustrano la scoperta del bosone di Higgs”, a cura del CERN di Ginevra e dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare di Napoli, sarà possibile ammirare sculture, dipinti, collage fotografici, manufatti tessili, installazioni digitali e video ispirati alle sfide alla frontiera della conoscenza del grande acceleratore (LHC) del CERN. Tutte le opere, inserite nel progetto art@CMS, sono il frutto di una collaborazione tra un’artista e uno scienziato.
Nella esposizione, alla cui cerimonia inaugurale di sabato 30 aprile alle 18.30 prenderà parte il prof. Fernando Ferroni, presidente dell’INFN con interventi moderati da Gigi Vicinanza, direttore de “L’Espresso”, è inclusa l’installazione interattiva “Il dono della massa” con i visitatori che vivranno ‘l’esperienza impossibile’ di acquisire la propria massa, come particelle elementari all’origine dell’Universo. La presenza della prestigiosa kermesse nel castello Giusso (ingresso gratuito con orario 9-13 e 15-18), si deve all’accettazione da parte del CERN e dell’INFN dell’invito del dr. Umberto Celentano, direttore del Museo Mineralogico Campano- Fondazione Discepolo, di abbinare la mostra alla diciottesima edizione del premio scientifico internazionale “Capo d’Orlando” grazie al supporto del Comune di Vico Equense, dell’Azienda di Turismo e di vari sponsors.
La consegna del riconoscimento, avrà luogo nel castello Giusso venerdì 6 maggio alle ore 18.00 durante una manifestazione pubblica, presieduta dal Prof. Gaetano Manfredi, Rettore dell’Università “Federico II” di Napoli, con conferenze dei premiati delle varie sezioni. Sarà presente il Prof. Stefan W. Hell, premio Nobel per la Chimica nel 2014, a cui sarà consegnato il premio per la sezione “Scienza”. Per la sezione “Management Culturale” ritirerà il riconoscimento la Dr.ssa Evelina Christillin, presidente del Museo delle Antichità Egizie di Torino, mentre per le sezioni “Divulgazione” e “Comunicazione Multimediale” la targa d’argento sarà consegnata rispettivamente alla giornalista Anna Meldolesi del “Corriere della Sera” e al Dr.Mario Orfeo, direttore del TG1.Per la sezione “Scienza e Industria” il premio con la riproduzione di uno dei pesci fossili rinvenuti a Capo d’Orlando (Vico Equense) sarà consegnato ad Adolfo Guzzini, presidente della spa “iGuzzini”.La settimana scientifica al castello Giusso include anche la conferenza del 5 Maggio ore 9.30 della giornalista Paola Catapano sulle origini dell’Universo scoperte attraverso le rilevazioni del VLT (Very Large Telescopy) del deserto di Atacama (Cile). “Il premio quest’anno diventa maggiorenne – afferma Umberto Celentano, ideatore e coordinatore del riconoscimento che ha visto nella città equana 11 premi Nobel – non solo per le sue edizioni, ma grazie alla partnership di istituzioni di livello internazionale come il CERN e l’INFN che con la loro presenza a Vico Equense confermano il ruolo della nostra città in ambito scientifico e culturale dandoci l’opportunità, grazie alla sensibilità dimostrata dagli amministratori del castello Giusso, di far apprezzare a residenti ed ospiti della costiera il fascino di uno dei suoi più suggestivi monumenti”.

floricoltura-artigianato

Floricoltura, artigianato e musica per il weekend del primo maggio

floricoltura-artigianatoTre giorni tra floricoltura, artigianato e musica, nel prossimo weekend del Primo maggio nel centro storico vicano. Nell’ambito della Festa della primavera, in programma venerdì, sabato e domenica dalle ore 18 alle 22, promossa dall’amministrazione comunale e dalla parrocchia dei Santi Ciro e Giovanni, riflettori puntati su una iniziativa che consolida un vivace cartellone di eventi. Per venerdì prossimo alle ore 20, in collaborazione con il Rotary club Sorrento, in programma il Concerto di Primavera “Dal classico…al jazz”, con Maria Sbeglia al pianoforte, la voce di Emilia Zamuner e Riccardo Zamuner al violino. Seguiranno degustazioni e assaggi di pietanze tipiche locali. Il ricavato dei biglietti del concerto sarà interamente devoluto ai lavori di restauro dell’ex Cattedrale della Santissima Annunziata. “La città di Vico Equense ed i territori costieri – spiega il sindaco di Vico Equense, Benedetto Migliaccio – sono coinvolti nella difesa dei paesaggi e dei monumenti che dai tempi del Gran Tour rendono le nostre terre mete ambitissime per gli ospiti di ogni parte del mondo. In quest’ottica, l’ex Cattedrale di Vico Equense è uno di questi simboli e la sua difesa spetta a tutti! Mi auguro che il concerto e le iniziative per il restauro dell’ex Cattedrale vedano una partecipazione consapevole e diffusa dei cittadini di Vico Equense e della Costiera tutta”. All’evento, patrocinato dalla Regione Campania e dalla Città Metropolitana di Napoli, previste la partecipazione di rappresentanze dell’ambasciata di Cile, Sud Africa e dell’ ambasciatore segretario dell’assemblea Onu per i paesi del Mediterraneo, dei sindaci della penisola sorrentina. “Il nostro sostegno alle iniziative per la raccolta di fondi per finanziare i lavori di restauro dell’ex Cattedrale di Vico Equense – sottolinea Stefania Scaramellino, presidente del Rotary club Sorrento – rientra tra gli obiettivi e i programmi di sostegno ai progetti di sviluppo e di conservazione delle risorse territoriali. Contribuire ad incrementare le risorse per uno dei monumenti più importanti della penisola sorrentina diventa una opportunità per consolidare la valenza dell’iniziativa anche sotto il profilo artistico e culturale, nonché per una riscoperta delle tradizioni del territorio con il concerto che spazia dal classico al jazz e la degustazione dei prodotti locali”

1 34 35 36 37 38 44