Città di Vico EquenseCittà di Vico Equense

La Legge 20 maggio 2016, n. 76 si pone l’obbiettivo di regolamentare le unioni civili tra persone dello stesso sesso e disciplina le convivenze di fatto anagrafiche.
La legge innova sostanzialmente il diritto di famiglia del nostro Paese prevedendo rispettivamente l’istituzione e la disciplina di due nuove formazioni sociali, ed è composta da un articolo suddiviso in 69 commi.
I commi dall’1 al 35 riguardano le Unioni Civili ed interessano lo Stato Civile (e di conseguenza anche l’Anagrafe)
I commi dal 36 al 65 riguardano le Convivenze di Fatto ed interessano solo l’Anagrafe.

In definitiva la Legge (L. 20 maggio 2016 n. 76), pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 118 del 21 maggio 2016, introduce nel nostro ordinamento l’istituto della Unione Civile tra persone dello stesso sesso quale specifica formazione sociale ai sensi degli articoli 2 e 3 della Costituzione. Con la costituzione dell’unione civile le parti acquistano gli stessi diritti e doveri similmente all’istituto del Matrimonio.
Un’unione civile tra due persone maggiorenni dello stesso sesso si costituisce mediante dichiarazione di fronte all’ufficiale di stato civile ed alla presenza di due testimoni.
L’atto viene registrato nell’archivio dello stato civile; è stato infatti previsto dalla norma un nuovo registro provvisorio delle Unioni Civili.

Per maggiori informazioni contattare l’ufficio di Stato Civile
Sede: Piazza Mercato I piano della Nuova Casa comunale
Telefono: 0818019320